La modifica della legge sulle tasse insufficienti.

Dal nostro sito web, come avvocati del personale con il corretto funzionamento dell'amministrazione della giustizia, seguire attentamente tutte le informazioni relative alla ormai famosa "legge dei diritti di cancelleria".

Ultimo 23 Febbraio è stato pubblicato nel BOE la modifica della legge 10/2012, di 20 Novembre, regolando alcune tasse in materia di amministrazione della giustizia e l'Istituto Nazionale di Tossicologia e Scienze Forensi. Le modifiche vengono sostanzialmente ridotti ad una riduzione delle quantità dello stesso per gli individui. Così, La riduzione più significativa si verifica nel tasso variabile, passando l' 0,5% sull'estensione della procedura, con un massimo di 10.000 euro, alla 0,1% di tale importo e con la parte superiore del 2.000 euro. Allo stesso modo, nel contenzioso-amministrativo, tasso è ridotto a pagare gli appelli di archiviazione contro sanzioni, non può superare 50% l'importo della sanzione pecuniaria.

concentración bajo el lema "No a las tasas judiciales, justicia para todos".

A seguito di tale modifica non sarà stato previsto valutazioni precedenti. Da diversi gruppi politici e legali, ha raggiunto la stessa conclusione: cambiamenti sono insufficienti, la nuova legge ancora non fornisce garanzia di una tutela giurisdizionale effettiva per l'imputato. Così, da parte del Ministero della Giustizia del Governo dell'Andalusia è attraversato da modificare "assolutamente insufficiente" e andare avanti con il deposito di un atto di incostituzionalità.

Valutazione analoga segue il Consiglio Generale degli Avvocati spagnoli, il cui presidente Carlos Carnicer, in un incontro con il Ministro della giustizia, Ruíz Gallardón, esprimere il loro malcontento con la modifica della legge e la necessità di cambio correnti sono rivisti o sostituiti di nuovo.

Vedremo se il governo sta studiando una nuova modifica o se dovremmo aspettare la regola Corte costituzionale sul futuro delle tasse. Per quanto i pubblici ministeri chiede che una soluzione equa, con il primato del diritto alla tutela giurisdizionale effettiva di tutti i cittadini.

Questa voce è stata pubblicata in Inserzioni Blog. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *